Misure di sostegno per associazioni e società sportive dilettantistiche nell’emergenza epidemiologica

Flash normativo: le novità per il Codice Privacy

Con la legge di conversione n. 205 del 3 dicembre 2021 sono state introdotte importanti modifiche al Codice Privacy, che incidono principalmente sul trattamento dei dati per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all'esercizio di pubblici poteri,...

leggi tutto

La Consulta dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 3, comma 2, del d.l. n. 137 del 2020, convertito in l. n. 176 del 2020 – disposizione che prevede misure di sostegno per associazioni e società sportive dilettantistiche che hanno sospeso o cessato l’attività sportiva a causa dell’emergenza epidemiologica – nella parte in cui non prevede l’intesa della Conferenza Stato-Regioni per l’adozione del provvedimento del Capo del Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio.

La materia “ordinamento sportivo” rientra tra le competenze legislative concorrenti. L’intesa avrebbe garantito non solo le esigenze statali di esercizio unitario, ma anche l’autonomia di spesa costituzionalmente riconosciuta alle Regioni, nel rispetto del principio di leale collaborazione.